“Il tuo volto Signore io cerco … e i “volti” del servizio di autorità” – Incontro di formazione via zoom con le Superiore della Provincia Mater Dei

Le animatrici di comunità della Provincia “Mater Dei” si sono incontrate, il 24 febbraio, via Zoom per una giornata di formazione in cui  hanno cercato di riscoprire nella Sacra Scrittura e negli scritti di San Luigi Orione i volti e le espressioni legate al servizio di autorità.

Guidate nell’approfondimento biblico dal padre passionista Lifrieri Mario Andrea, nella dimensione umana e spirituale da sr. M. Gabriella Perazzi e nello stile orionino dalla Superiora provinciale sr. M. Gemma Monceri, le Superiore hanno potuto approfondire in una veste dinamica e accattivante la preziosità e le implicazioni di un “ministero” che nei tempi ha subito nelle forme tanti cambiamenti, ma che nella sostanza ha sempre come riferimento Gesù con la sua autorevolezza, il suo stile, il suo modo di amare fino a dare la vita!

Il servizio di autorità oggi più che mai è ricerca, attitudine al discernimento, ascolto dello Spirito, conoscenza e consapevolezza di sé e delle persone a noi affidate per imparare ad accogliere come in “vaso d’argilla” questa chiamata, declinandola nelle varie sfumature della vita fraterna, del servizio di governo, delle opere di misericordia con un supplemento di tenerezza che apre il cuore alla “compassione” e alla fecondità della vita!

Il servizio di autorità oggi più che mai è ricerca, attitudine al discernimento, ascolto dello Spirito, conoscenza e consapevolezza di sé e delle persone a noi affidate per imparare ad accogliere come in “vaso d’argilla” questa chiamata, declinandola nelle varie sfumature della vita fraterna, del servizio di governo, delle opere di misericordia con un supplemento di tenerezza che apre il cuore alla “compassione” e alla fecondità della vita!

Le figure bibliche di Mosè, di Mikal,  gli Scritti di San Luigi Orione alle PSMC così densi e concreti, le numerose slide proposte per approfondire i “volti” e alcuni modelli del servizio di autorità, in un laboratorio creativo semplice e dinamico, hanno permesso alle partecipanti di “specchiarsi” e di riconoscersi nelle varie espressioni del servizio di autorità. Ogni compito che si riceve in ordine al servizio di autorità  è accompagnato da una grazia particolare non svincolata dalla natura e dal “corredo genetico”della persona con doti, carattere, sensibilità, fragilità  ecc … da mettere a servizio della e nella fraternità.

Nella consapevolezza del delicato compito affidato nell’obbedienza alla volontà di Dio, con tutto ciò che noi siamo nelle luci e nelle ombre e che certamente influenza il nostro modo di vivere il servizio di autorità, alcuni atteggiamenti diventano indispensabili per rispondere alla Grazia del mandato affidato: l’umiltà, la vicinanza, l’accoglienza incondizionata dell’altro, l’accompagnamento, l’ascolto, il perdono, il coinvolgimento e l’apertura del cuore nella relazione intensa con Il Signore e con le sorelle di comunità…

La giornata di formazione intensa e gioiosa si conclude con una cascata di “grazie” e di risonanze positive da parte delle Superiore collegate via zoom.

 Nella preghiera finale, consapevoli della propria piccolezza rispetto al mandato ricevuto, si “accorda” il cuore e la mente per continuare, a celebrare attraverso la “sinfonia della carità” il mistero di Cristo Maestro, morto e risorto per noi, dal quale proviene ogni autorità e servizio.

Deo gratias!                                                                                 Sr. M. Chiara Pilota

“La preghiera è il motore della mia vita”

Un momento difficile e doloroso, superato grazie alla preghiera.
La testimonianza di Ilaria Sambucci, giovane artista Partenopea, adottata dalla Capitale, oggi giornalista televisiva. Molte PSMC hanno pregato per la guarigione della sua mamma.

Ilaria Sambucci

A giugno del 2020 mi è crollato il mondo addosso. Mia madre, dopo aver svolto una casuale ecografia viene immediatamente prenotata per una tac completa al termine della quale il radiologo dice: “Signora purtroppo si tratta di un tumore all’intestino ed è un caso particolare perché ha metastasi ad entrambe le ghiandole surrenali.” Mia madre rimase scioccata, incredula così come me e mio padre che eravamo al suo fianco.

In quel momento non riuscivo a trattenere le lacrime, non credevo a quelle parole, perché ero convinta che il Padre Celeste avesse ascoltato le mie incessanti preghiere e che mamma non avesse nulla di grave. Per la prima volta ero arrabbiata con Dio in quanto la presenza del Signore e della Madonna è stata sempre una costante nella vita, ci hanno aiutato e protetto in tanti momenti di difficoltà e non riuscivo minimamente ad accettare che questa volta per la richiesta più importante mi avessero abbandonato.

Giornata della Vita Consacrata 2021

“La nostra carità non serra porte. Essa perciò accoglie, abbraccia tutti coloro che hanno un dolore, ma non hanno chi dia loro un pane, un tetto, un conforto: si fa tutta a tutti per tutti trarre a Cristo” (Don Orione).

Un video che racconta, in poche immagini, la bellezza e la gioia del donarsi ogni giorno, come madri e sorelle, ai più “piccoli” tra di noi, nella Comunità alloggio “Madonna dei poveri” a Cusano Milanino.

Roma: Inizio dell’anno canonico del Noviziato

“Rabbi, dove abiti? Disse loro: “Venite e vedrete”. Andarono e videro… e si fermarono presso di lui” (Gv 1, 38-39). Il 3 febbraio è iniziato, nella Sede della Provincia “Mater Dei” a Roma, l’anno canonico del Noviziato.

Dopo la Santa Messa della mattina, la Madre Generale con il Consiglio e la comunità della Casa generale hanno accompagnato le novizie alla sede del Noviziato in via Cimone, 145. In una breve celebrazione la Madre ha consegnato loro le costituzioni e di seguito alla Maestra Sr. M. Irma Rabasa che sarà coadiuvata da Sr. M. Eliana Loggia, esortandole a fare una bella esperienza di conoscenza reciproca e di fraternità.

Affidiamo alla Madonna Santissima e a Don Orione il loro cammino formativo verso la consacrazione.

Prima Professione religiosa: “Rallegratevi!” Tre “Eccomi” come la Vergine Maria e riparte la gioia… perché il Signore è con noi!

Nella Solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, le Novizie Henriette, Vanessa e Viviane hanno emesso la loro Prima Professione religiosa.

Ciò che fa ripartire la vita è sempre una buona notizia, un’attesa, un incontro, un desiderio e una speranza.

La bella notizia che è il Vangelo, che è Gesù stesso, è come un “fiore di narciso” che in un momento così complesso e drammatico come quello che stiamo vivendo per la pandemia, continua a fiorire nel “deserto” in tutta la sua bellezza e fragranza diffondendo il suo profumo!

«Dio viene». Semplice, diretto, sicuro: viene per far fiorire l’umano, come nella Vergine Maria e trova in tre giovani venute da Paesi lontani, un cuore, un ascolto, un grembo in cui incarnarsi.

Le novizie, Henriette, Vanessa e Viviane provenienti  da Burkina Faso (Costa d’Avorio) e dal Congo, oggi, solennità dell’Immacolata, dopo due anni di permanenza in Italia  nella “ricerca di Dio e del Suo regno” insieme alle Piccole Suore Missionarie della Carità, quando viene spontaneo chiedersi “come è possibile questo?” nella fede, hanno pronunciato il loro “Si” al Signore e al suo disegno d’amore emettendo i primi voti di Castità, Povertà, Obbedienza e Carità nelle mani della Superiora generale Madre M. Mabel Spagnuolo e alla presenza delle consorelle della comunità della Casa generale e Provinciale di Roma.

Trasmessa in diretta Facebook, la celebrazione eucaristica della solennità dell’Immacolata Concezione, presieduta dal Superiore generale dei FDP, padre Tarcisio Vieira e alcuni confratelli, ha risvegliato nel cuore di ciascuna il desiderio di aprirsi a Dio e rispondere al Suo amore che rigenera e salva, come, e attraverso la Vergine Maria.

Anche nell’incertezza del momento che si sta vivendo a causa del covid 19 è possibile aprire una “via”, pronunciare un “eccomi” e gustare la beatitudine di chi crede, si fida e si affida al Signore per accogliere e vivere una vita nuova!

Grazie o Vergine Immacolata che hai reso possibile tutto ciò!

Nel tuo “eccomi” sperimentiamo, come in un corpo solo, fratelli e sorelle tutte, vicini e lontani, il fascino della santità, di una vita donata e ritrovata, nascosta con Cristo in Dio e moltiplicata nella gioia del magnificat!

San Luigi Orione oggi dal Cielo gioisce con noi e ci ripete:” Maria è Immacolata, e piena di grazia per Sé e per tutti i figliuoli di Eva, perché a tutti doveva essere esempio e Madre. E tutto lo splendore, la purezza, le grazie degli Angeli e dei Santi del cielo, insieme riunite, non possono affatto eguagliare lo splendore, la purezza immacolata, la pienezza delle grazie onde va adorna e risplende …
Onoriamo, dunque, Maria con la preghiera, col diffonderne il culto, con devozione tenerissima e con imitarne le virtù.

Perfezioniamo la nostra anima con opere di fede e ardore a Dio e ai fratelli.

Onoriamo Maria! Invochiamola, supplichiamola di infonderci un po’ della sua immacolata purezza e di purificarci; di darci la mano e di condurci; di darci la semplicità del cuore puro, che vede Dio, che intende Dio; ci dia la Santa Madonna l’amore di Gesù sopra ogni cosa, e forza di volontà per camminare virilmente con Cristo!
Onoriamo e amiamo Maria! Amiamola da figli, dolcissimamente,  amiamola tanto!”

Deo gratias!
Suor M. Chiara Pilota

Terminata l’Assemblea di Verifica della Provincia Mater Dei

In maniera del tutto inedita con le delegate in presenza e in collegamento via zoom si è  appena conclusa l’Assemblea provinciale della Provincia Mater Dei.

L’esperienza vissuta è  stata molto intensa e ricca di interventi, partecipazione e coinvolgimento. La Parola di Dio, il clima fraterno, la metodologia accurata e puntuale ci ha aiutate a lavorare insiene per rilanciare la programmazione del triennio. Di tutto rendiamo grazie, portando nel cuore come Maria, donna delle decisioni e pellegrina nella fede, una “urgenza”, l’unica: di portare in fretta a tutti, un annuncio di salvezza, che attende oggi di farsi carne in ciascuna di noi!
Dio è  amore e solo l’amore salverà il mondo.
Caritas Christi urget nos!
Sr. M. Chiara Pilota

Assemblea Provinciale Mater Dei “il mondo in una stanza”!

In maniera del tutto inedita è iniziata oggi presso la Casa Madre a Tortona l’Assemblea provinciale della Mater Dei con la presenza delle delegate in modo reale e virtuale. Con un click il ”mondo in una stanza”. Che meraviglia la possibilità di accorciare tutte le distanze e sentirci un cuor solo in un’anima sola accomunate dal desiderio di camminare insieme sotto la spinta del Caritas Christi urget nos!

Incoraggianti le parole di benvenuto della Superiora provinciale sr. M. Gemma Monceri e della Madre Maria Mabel Spagnuolo che ci ha offerto alcune chiavi di accesso per vivere con intensità e spirito intelligente questa nuova opportunità di verifica, ma anche di rilancio della Provincia. In filigrana l’icona di Maria, beata perché ha creduto, accompagna la prima giornata e i nostri passi verso un incedere che ha come sfondo l’orizzonte del presente, del futuro e della profezia. La chiave che ci offre Maria nella visitazione è la fedeltà creativa al carisma che la Chiesa, che il nostro Sposo ci ha fatto intuire attraverso San Luigi Orione: appartenenza ed identità della missione di ogni PSMC oggi, in un presente carico di sofferenza, di incognite anche dovute all’emergenza sanitaria, ma ricco, nello stesso tempo di sfide, di provocazioni che contrapponendosi allo scoraggiamento, alla paura, chiedono una nuova dose di libertà, discernimento e coraggio.

Esercizi Spirituali via Zoom

Si sono appena conclusi gli esercizi spirituali in tempo di pandemia organizzati dalla Provincia Mater Dei.

Un gruppo di Consorelle dopo l’esperienza positiva degli esercizi spirituali via zoom con la Madre M. Mabel, hanno deciso di parteciparvi e hanno vissuto un’esperienza “inedita” e comunque significativa.

Dopo un primo momento di titubanza e di piccole difficoltà tecniche per imparare a collegarsi e acquisire le abilità necessarie è stato bello rivedersi, incontrarsi, confrontarsi e accogliere la Parola annunciata e commentata da don Luigino Brolese FDP sulla magna charta del Vangelo delle beatitudini.

Interessante il collegamento tra la magna charta del Vangelo e la magna charta delle PSMC che, attraverso le opere di misericordia, attualizzano e vivono l’esperienza del Caritas Christi urget nos! portando nel mondo lo spirito delle beatitudini!

Solo la carità salverà il mondo perché solo l’amore salva, crea, guarisce, risana… e ci rende beati!

L’associazione Ex allievi di Don Orione risponde all’appello delle PSMC per l’emergenza Covid.

L’Associazione Nazionale Ex Allievi di Don Orione ha promosso una raccolta fondi per rispondere all’appello lanciato nel mese di maggio dalle Piccole Suore Missionarie della Carità della Provincia “Mater Dei”, particolarmente colpite dal Covid-19 a Tortona.

Il frutto di questa bellissima iniziativa che ha coinvolto tutti gli Ex Allievi presenti sul territorio nazionale, ha permesso di raccogliere ben 9.000,00 € che sono stati consegnati sabato 29 agosto, con una semplice cerimonia che si è svolta a Casa Madre, nelle mani della Superiora generale Madre M. Mabel Spagnuolo e dell’Economa provinciale Suor M. Grabriella Perazzi dal Presidente Ing. Mauro Sala.